Caro Parrocchiano,

sono Don Giuseppe, neo Parroco della Chiesa di S. Raimondo Nonnato, e scrivo questa lettera per presentarmi a coloro con i quali ancora non c’è stata occasione di farlo personalmente, e per augurare a tutti Buone Feste.

In questa parrocchia, nel corso degli anni si sono succeduti i Padri Mercedari che hanno costruito e guidato la comunità nella persona del mai dimenticato Padre Eraclio, e di Don Michele, stimata guida spirituale delle anime di questo popolo.
Come nuovo Parroco desidero stringere anche io un rapporto personale con tutti coloro che abitano il nostro quartiere. Da subito mi sono trovato di fronte a varie necessità: quelle spirituali dei volti che ho incontrato e quelle materiali che riguardano lo stato della struttura della nostra chiesa (campanile, facciata e campi sportivi), sperimentando l’accoglienza e la disponibile generosità dei volontari e di tutti i parrocchiani di Buona Volontà che hanno a cuore il tempio del Signore. C’è bisogno di ogni aiuto.… materiale e di preghiera!!!

Siamo in un tempo non facile, soprattutto perché una precarietà inattesa è entrata nella nostra esistenza lasciandoci interdetti e impedendoci di vivere nella serenità: ognuno di noi, nel silenzio delle nostre case sta vivendo grandi prove in vari ambiti, da quello economico, del lavoro, della salute, degli affetti e relazioni.
Pertanto, adesso più che in altri momenti, abbiamo bisogno di attingere a qualcosa di diverso, alla grazia dello Spirito Santo che abbraccia e soccorre ogni uomo, anche il più lontano da Dio, di qualsiasi fede o religione egli sia.

A te che mi leggi, in questo tempo Natalizio particolarmente ricco in Grazia e vicinanza di Dio, porgo l’invito a non lasciar scorrere questi giorni nella banalità di un festeggiamento solo umano ma renderlo occasione per far rinascere il tuo rapporto con Cristo, accrescendo quel desiderio di infinito spirituale che alberga in te. I Padri della Chiesa affermano che se hai tanto e desideri sempre di più, in realtà il tuo cuore è alla ricerca di Dio… ma non lo hai ancora capito.

Dice S. Paolo che “la giustizia di Dio si è manifestata… per mezzo della fede in Gesù Cristo… per tutti quelli che credono” (Rm 3,21-22).
Per Amore ci è stato donato un bimbo, il Figlio di Dio, che pur essendo infinitamente grande è venuto a vivere con noi per riportare il nostro cuore all’essenziale, per abbracciare tutti, anche coloro che non lo attendono.
È con questo spirito che noi, sacerdoti della vostra Parrocchia, Don Giuseppe e il viceparroco Don Alonso, ti aspettiamo, per celebrare insieme la Natività di Cristo, con l’augurio di far nascere in noi tutti la gioia cristiana, quella della certezza che Dio ci ama incondizionatamente.

La Nascita di Gesù che attendiamo non è un mistero astratto, ma è la Parola di Dio che si è fatta carne ed è venuta ad abitare in mezzo a noi (Cfr. Gv 1,14). È l’evento che può rinnovare qualsiasi esistenza, destare il cuore dell’uomo, aiutarlo a vivere il suo più intimo desiderio: la felicità vera.

Buone Feste e Buon Anno

Don Giuseppe

SAN RAIMONDO HA BISOGNO DI TE!!!

 

Il nostro complesso parrocchiale necessita di urgenti lavori ed interventi strutturali per essere messo in sicurezza. La Casa del Signore, simbolo cattolico della presenza di Cristo nel suo popolo, è anche la casa della Comunità, e quindi di ciascuno di noi.

Per questo ti invito a voler offrire il tuo aiuto per svolgere i lavori più urgenti per poter vivere la quotidianità parrocchiale:

 

PENSILINA D’INGRESSO

   

 

Si è resa necessaria la messa in sicurezza dell’ingresso della Chiesa con la demolizione della pensilina d’ingresso, oramai ridotta a un manufatto visibilmente pericolante. Sarà necessario ricostruirla con materiali e tecniche adatte

 

CAMPANILE

Il campanile ha necessità di lavori statici urgenti che contrastino l’ammaloramento grave della struttura. Sono ampiamente visibili importanti lesioni nella colona sinistra del manufatto e nel ballatoio sottostante notevolmente compromesso.

 

 

SOFFITTO DELLA CHIESA

Sono necessari urgenti interventi di ripristino della impermeabilizzazione (e tinteggiatura) del tetto onde impedire ogni ulteriore aggravio alla statica della struttura

IL tuo aiuto è prezioso…